-A A +A

Un recente studio dell’Istituto per la microelettronica e microsistemi del Cnr, in collaborazione con il Graphene Centre dell’Università di Cambridge, ha trovato il modo di convertire la luce infrarossa in corrente integrando silicio e grafene, avvicinando così l’ipotesi di fabbricare fotorivelatori in silicio funzionanti nel vicino infrarosso. La ricerca è pubblicata sulla rivista ACSNano.

Per approfondire i risultati della ricerca e i possibili sviluppi abbiamo chiesto a Maurizio Casalino del Imm-Cnr di spiegarci nel dettaglio le origini della ricerca e le possibili applicazioni pratiche.

L'intervista integrale è disponibile al seguente link:

http://www.lswn.it/interviste/intervista-a-maurizio-casalino-imm-cnr-fotorivelatori-innovativi-grazie-a-silicio-e-grafene/